Che cos’è la Start Cup


La Start Cup “Lazio”, organizzata nell’ambito del Premio Nazionale per l’innovazione, promosso da “PNIcube” (Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition), è una Business Plan Competition Regionale che promuove la nascita di nuove imprese ad alto contenuto innovativo dal sistema della ricerca Laziale per lo sviluppo economico e sociale. Questa competizione è Organizzata dalle Università ed Enti Pubblici di Ricerca insieme a Regione Lazio-Lazio Innova in collaborazione con partner industriali e finanziari nell’alveo del Premio Nazionale dell’Innovazione-PNI e del Premio Italian Master Startup Award-IMSA unici nel loro genere in Italia.

Obiettivo della Start Cup “Lazio” è favorire lo sviluppo economico del territorio di riferimento attraverso il sostegno alla nascita e insediamento di imprese innovative presso gli Incubatori, Spazi attivi e Fab-lab laziali.
I settori d’intervento, stabiliti nel regolamento del Premio Nazionale per l’innovazione, riguardano quattro categorie di premiazione:
   • Life Sciences (prodotti e/o servizi innovativi per migliorare la salute delle persone);
   • ICT (prodotti e/o servizi innovativi nell’ambito delle tecnologie dell’informazione e dei nuovi media: e-commerce,
    social media, mobile, gaming, ecc.);
   • IREN Cleantech & Energy (prodotti e/o servizi innovativi orientati al miglioramento della sostenibilità ambientale,
   tramite il miglioramento della produzione agricola, la salvaguardia dell’ambiente, la gestione dell’energia);
   • Industrial (prodotti e/o servizi innovativi per la produzione industriale che non ricadono nelle categorie precedenti, innovativi dal punto di vista della tecnologia o del mercato).


Il Premio Nazionale prevede inoltre due menzioni speciali “trasversali” che verranno assegnate al miglior progetto di “Innovazione Sociale”, definito in base ai criteri espressi dalla normativa per le Startup Innovative (Legge 221/2012), ed al miglior progetto di “Pari Opportunità”, volto a favorire l’imprenditorialità femminile.


A chi si rivolge


Persone fisiche ed imprese che si propongono di sviluppare nel Lazio prodotti e/o processi innovativi sulla base delle competenze scientifiche acquisite nelle Università e/o negli Enti di Ricerca attivi sul territorio e promotori dell’iniziativa. Questi gruppi possono essere costituiti da:

Aspiranti imprenditori che abbiano un’idea di impresa innovativa e che intendano concretizzarla in prodotti e/o servizi attraverso la creazione ex-novo di un’impresa (impresa start-up), che coniuga in sé la presenza di persone formate dagli Enti di Ricerca promotori (Docenti e/o ricercatori; Dottorandi e/o titolari di assegni di ricerca di uno degli Enti di Ricerca promotori; laureati e/o dottori di ricerca che abbiano conseguito il titolo presso uno degli Enti di Ricerca; Studenti iscritti regolarmente al momento della pubblicazione del bando di partecipazione presso uno degli Enti di Ricerca promotori dell’iniziativa; personale tecnico amministrativo di uno degli Enti di Ricerca).
Imprese, costituite dopo il 1° gennaio 2020, o costituite nel corso del 2019, ma che non hanno ancora dichiarato l’inizio attività oppure che si sono costituite nel corso del 2019, ma che hanno fatto la dichiarazione di inizio attività in data posteriore al 1° gennaio 2020.
All’interno della compagine sociale, devono essere presenti anche persone fisiche con le seguenti caratteristiche:
Studenti universitari, dottorandi, specializzandi, titolari di assegni di studio e di ricerca e titolari di borse di studio di qualsiasi tipo destinate alla permanenza di giovani ricercatori;
Laureati, specializzati e dottori di ricerca provenienti dagli enti di ricerca promotori.
Persone fisiche o giuridiche che abbiano elaborato un’idea imprenditoriale innovativa e che intendano concretizzarla in collaborazione con i centri di ricerca promotori, in prodotti e servizi attraverso la creazione di un’impresa spin off, intesa come un’impresa formalmente partecipata dalle imprese originarie finalizzata allo sviluppo di produzioni innovative diverse da quelle delle imprese originarie.
A ciascun gruppo, e ad ogni componente di ciascun gruppo, non è consentito partecipare a più di una Start Cup regionale.
L’esistenza di altre forme di finanziamento per un gruppo o la partecipazione – anche indiretta – a iniziative che utilizzino l’idea presentata, non costituisce un impedimento all’ammissione. Non sono ammessi alla competizione progetti già presentati in precedenti edizioni.

La partecipazione a Start Cup Lazio è gratuita.


Quando


Ogni anno da Marzo a Novembre.


Chi la organizza


Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” (capofila) più altre Università, Enti di Ricerca, Partner Industriali e Finanziari: Università Campus Biomedico di Roma, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Università LUMSA, LUISS Università Guido Carli, Università degli Studi Niccolò Cusano, Università degli Studi Roma Tre, Università degli Studi della Tuscia, Sapienza Innovazione, ASI, CTiF–Università di Roma “Tor Vergata”, Centro Ricerche Enrico Fermi, CNR, ENEA, Fondazione INUIT, AlmavivA, BCC di Roma,  Innova Srl, Gruppo Lventure SpA, Intesa Sanpaolo, Idroluppolo Srl, Peekaboo Srl, Rogue Data Srl, Softlab SpA, Splastica Srl.


Come partecipare



Per partecipare alla Start Cup Lazio è necessario elaborare un’idea imprenditoriale innovativa basata sulla ricerca scientifica, in uno dei settori indicati nell’art. 2 del bando e indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, purché frutto del lavoro originale del gruppo o di un singolo componente del gruppo.
L’idea imprenditoriale deve essere diretta allo sviluppo di una nuova impresa che abbia l’obiettivo di sfruttare economicamente i risultati delle ricerche scientifiche e tecnologiche svolte negli Enti di Ricerca.


Il contenuto innovativo può essere riferito:
alla realizzazione di un nuovo prodotto o servizio;
al miglioramento significativo di un Bene materiale o di un Servizio, di un Processo di produzione, di un Metodo di commercializzazione;
alla realizzazione di un nuovo modello di organizzazione o di gestione delle attività d’impresa.
Non è consentita la partecipazione dello stesso soggetto a più di un Progetto d’impresa.
La domanda di partecipazione deve pervenire entro e non oltre la scadenza perentoria delle ore 23.00 del giorno 22 maggio 2020.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata, compilata in tutte le sue parti, all’indirizzo segreteria@startcuplazio.it


Premi in denaro e accesso al PNI


Ai migliori progetti d’impresa innovativa sarà possibile partecipare al Premio Nazionale per l’Innovazione.

Tra i Premi Speciali vi sono:

Affiancamento e tutoraggio in percorsi di autoimprenditorialità e consolidamento del progetto d’impresa, all’interno di uno degli Spazi Attivi della Regione Lazio e degli  incubatori universitari e acceleratori del territorio.